Omaggio a Namkhai Norbu, la Luce Splendente del Kailash

“Nel 17° giorno dell’8° mese tibetano, data occidentale 27 Settembre 2018 alle ore 21.00, l’estimato ed amato maestro dzogchen e studioso Chögyal Namkhai Norbu Rinpoche è trapassato.. lasciando questa esistenza terrena in un modo sereno e pacifico, presso la sua residenza a Gadeling, Merigar, Italia. Anche se è stato un detentore di lignaggio Nyingma, aveva stretti legami con molti lama dello Yungdrung Bön. Attraverso i suoi anni di ricerche, ha spesso verificato la validità dei resoconti religiosi e storici Bönpo.
Nel 1983, lui ed un gruppo dei suoi studenti ha viaggiato a Dholanji, in India e ricevette insegnamenti e trasmissioni dello Zhang Zhung Nyen Gyü da Sua Eminenza Yongdzin Tenzin Namdak Rinpoche.

Nel 1988, Namkhai Norbu Rinpoche invitò Geshe Tenzin Wangyal Rinpoche presso il suo centro ritiri Merigar (Arcidosso, Grosseto) in Italia, in cui quest’ultimo tenne il suo primo ritiro Dzogchen agli occidentali.

Namkhai Norbu Rinpoche è stato un prolifico scrittore ed autore di libri, inclusi il celeberrimo “Il Cristallo e la Via della Luce – Sutra, Tantra e Dzogchen,” e “Il ciclo del giorno e della notte. La via quotidiana dell’Atiyoga”.
Scrisse anche tre volumi di studio sullo Zhang Zhung e la storia tibetana i quali furono eloquentemente tradotti da Donatella Rossi, intitolati “La Luce del Kailash“.

Quando un lama realizzato trapassa, è appropriato praticare ardentemente il guru yoga, immaginando il maestro fondersi con tutti i maestri ed esseri illuminati per performare le preghiere di aspirazione, gli atti di virtù, e per diffondere le offerte dello tsog alla comunità monastica. Per gli studenti è in particolare molto importante purificare e rinnovare le proprie promesse che hanno fatto al loro maestro e applicare con zelo la guida spirituale del maestro finchè non si raggiunta la realizzazione per se stessi e gli altri.”

Scritto da: Raven Cypress Wood ©2018 All Rights Reserved
Contenuto originale cortesemente concesso a Ligmincha Italia

Messaggio e poesia di Tenzin Wangyal Rinpoche, dedicati al sangha ed alla famiglia Namkhai:

“Invio le mie profonde condoglianze alla famiglia Namkhai per il trapasso da questa esistenza terrena di Chögyal Namkhai Norbu Rinpoche. Ho sempre considerato Rinpoche come un mio insegnante e guida ed una sorgente di personale ispirazione e supporto, ed ho avuto ferma e continua devozione per lui nel posto più puro del mio cuore. Qualche giorno fa ho composto una poesia per Rinpoche e domandato ai sangha di Ligmincha di unirsi a me in preghiera per la sua lunga vita. Allego qui di seguito una versione rivisitata che verrà tradotta in altre lingue. Vi invito tutti ad unirvi in preghiera con me.

Preghiera al Re del Dharma
Incrollabile Re del Dharma (Chögyal),
dall’immutabile spazio della tua conoscenza e realizzazioni al di là dei limiti del l’espansione del Cielo (Namkhai),
Le tue attività illuminate sono la costante lucentezza del Gioiello (Norbu),
Che bandiscono le oscurità di tutti i tempi,
Oh Prezioso (Rinpoche)

Tu sei la medicina che elimina le malattie e gli ostacoli,
Tu sei l’amico che dissolve ciò che impedisce la libertà,
Tu sei la luce della saggezza, che rimuove l‘ oscurità dell’ignoranza.

Ti prego, tienici nel tuo stato realizzato di saggezza, amore e compassione.

Tu sei il padre vigoroso che ci libera dalle circostanze negative
Sei la madre gentile che ci nutre il corpo e ci dona la forza vitale
Sei il fratello di Dharma che supporta ed incrementa le nostre intuizioni e realizzazioni.
Ti prego, tienici nel tuo stato realizzato di saggezza, amore e compassione.

Nell’immacolato giardino al centro del tuo cuore,
Questo fiore bianco di genuina devozione,
È sostenuto dall’acqua del grande amore; questo lo offro a Te
Ti prego, tienici nel tuo stato realizzato di saggezza, amore e compassione.

Nello spazio ed espansione dell’incrollabile purezza primordiale
Incrementa la spontanea presenza di continua saggezza
E lì tu diffondi il messaggio di Chiara Luce: Dzogpachenpo
Ti prego, tienici nel tuo stato realizzato di saggezza, amore e compassione.

In questi momenti della fine, il Corpo Illuminato, Parola e Mente dello Yogi Dharmaraja Namkhai Norbu Rinpoche hanno compiuto le loro Attività di Dharma, ed ora che abbiamo sentito che la Sua Sublime Forma è entrata nella Dimensione della Pace, nella quarta linea di ogni shloka ho ora cambiato in “Ti prego, tienici nel tuo stato realizzato di saggezza, amore e compassione.
Io, Tenzin Wangyal, ho umilmente composto questa sincera preghiera a Nuova Delhi, India, il 28 Settembre 2018″

Tradotto dal tibetano in inglese da Steven Goodman e in italiano da Alexander Pincin per Ligmincha Italia.

".. la vita è come un sogno.. [..] scopriamo che un sogno è un sogno quando ci svegliamo.. ma i grandi sogni, li scopriamo quando stiamo morendo ed entriamo in uno stato di Bardo (stato transitorio) "

3 commenti su “Omaggio a Namkhai Norbu, la Luce Splendente del Kailash

  • in questa era degenerata il tuo canto e’ stato prezioso i tuoi insegnamenti,completi, Namkai Norbu Rinpoche,,le tue visioni,le tue melodie,un oceano di meravigliosi insegnamenti,fuori dalla logica,un assoluta estensione di perfetta luminosita’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *