Notizie sulla Decima Cerimonia dei Geshe dal Monastero di Triten Norbutse (Nepal)

Sua Eminenza Yongdzin Lopon Tenzin Namdak Rinpoche, il detentore delle tre Dottrine del Bön, Sutra, Tantra e Dzogchen, ha stabilito il Monastero Triten Norbutse nel 1987 a Kathmandu, in Nepal, per sostituire il monastero originario, distrutto negli anni ’60 in Tibet.

Dalla fondazione del Monastero a oggi, Sua Eminenza ha gentilmente dato insegnamenti e trasmesso profonde conoscenze del Bön ai monaci provenienti dal Tibet e dall’area Himalayana così come a numerosi studenti, studiosi e praticanti.

Il Monastero di Triten Norbutse recentemente ristabilito, offre programmi di studi bönpo completi, in due scuole: la Scuola di Dialettica e la Scuola di Meditazione.

Gli studi nella Scuola di Dialettica portano ad un diploma di Geshe. Di norma, per completare gli studi di Geshe occorrono dai 13 ai 18 anni. Geshe eccellenti e molti grandi praticanti Dzogchen si sono diplomati in questo Monastero.

I Geshe diplomati e i praticanti di meditazione, sono enormemente di beneficio agli esseri senzienti e alla Dottrina grazie alla loro continua pratica, ai loro insegnamenti e nel preservare l’originale cultura e tradizione.

Quest’anno la Decima Cerimonia dei Geshe è cominciata nel 10° giorno del secondo mese del 2019, alla presenza del Grande Abate Lungtok Tenpa Yungdrung Rinpoche, il Direttore Lopon Tsangpa Tenzin Rinpoche, Khenpo Drubdra Tsultrim Tenzin Rinpoche, l’Abate della Scuola di Dialettica Kalzang Monlam Rinpoche, e il Lopon della Scuola di Dialettica Lodro Tsukhpud Rinpoche. Molti Geshe, monaci ed ospiti erano presenti alla Cerimonia. Quindici Geshe si sono diplomati tutti insieme in questa occasione.

Durante i primi cinque giorni si sono tenuti gli esami orali, come una parte preparatoria speciale. La parte principale degli esami è cominciata il 16 Febbraio 2019 ed è continuata per quattro giorni.
I vari nuovi Geshe hanno preso parte ogni giorno al dibattito negli esami finali. Gli esami-dibattito sono cominciati con i Geshe più anziani su Sutra, Tantra e Dzogchen, sono continuati con le classi superiori di monaci e conclusi con gli altri monaci.
La Cerimonia di Auspicio conclusiva è iniziata il 20 febbraio. Alle 9 di mattina il Khenchen Tenpa Yungdrung Rinpoche, Lopon Tsangpa Tenzin Rinpoche e altri grandi Lama, e i nuovi Geshe si sono diretti spargendo incenso e suonando le trombe corte tibetane verso il tempio principale. Dopodichè tutti i monaci e gli ospiti si sono raccolti nel tempio.
Il capo della Corte Suprema Tibetana in Esilio e il membro del Parlamento Tibetano in Esilio Jadur Sonam Zangpo, e i rappresentativi del Ministero della Cultura e della Tradizione Bön del Governo Tibetano in Esilio di Dharamsala, Geshe Monlam Tharchin e Tsewang Tashi Bara hanno partecipato alla Cerimonia.

Anche molte persone del Tibet, della regione Himalayana e del Nepal hanno partecipato alla Cerimonia nel tempio principale. I monaci hanno cantato preghiere speciali e offerto a tutti il tradizionale tè tibetano con burro assieme al dresil (riso dolce). In seguito, i nuovi Geshe hanno cominciato la Cerimonia di Auspicio estesa.

Nel pomeriggio è stato offerto a tutti il pranzo. Alle 1.30 di mattina, Sua Eminenza Yongdzin Rinpoche è stato invitato nel tempio principale. Mentre si sedeva sul trono, tutti i monaci e gli ospiti si sono riuniti intorno a lui.
I monaci hanno recitato le preghiere e hanno offerto nuovamente tè a tutti.
Poi il Lopon, il Capo Istruttore del Monastero, ha nominato i nuovi venuti come Geshe con una preghiera, e Sua Eminenza Yongdzin Rinpoche ha dato i diplomi ai nuovi Geshe. I rappresentanti del Ministero della Cultura Tibetana in Esilio hanno offerto le khata e le congratulazioni a tutti i nuovi Geshe.

I nuovi Geshe si sono alzati in piedi e hanno cantato la Preghiera di Buon Auspicio, gettando per aria fiori, riso, orzo, grano, caramelle e monete come offerta.
Dopodichè Rinpoche ha fatto un discorso e ha dato istruzioni ai nuovi Geshe. Poi è stato praticato il rituale di purificazione di fronte al tempio per i monaci e tutti gli ospiti. Sono state recitate preghiere per liberare dagli ostacoli e dalle negatività nel mondo.

Alla fine, di fronte al tempio principale, Sua Eminenza Yongdzin Rinpoche ha detto tre volte:
“Che meraviglia! Tutti voi Geshe, siete molto fortunati! – Karab Jampa Nampa Kalpa Zang!” Dopodichè tutti quanti insieme hanno ripetuto in coro: “Che meraviglia! Tutti voi Geshe, siete molto fortunati! – Karab Jampa Nampa Kalpa Zang” e si sono congratulati con i nuovi Geshe offrendo ad ognuno di loro le khata.
La Cerimonia è stata completata con successo.

Fonte originale dell’articolo: mirrorwisdom.org, tradotto per Ligmincha Italia da William Marcozzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *